Quante tipologie di fibre tessili ci sono ?

Quante tipologie di fibre tessili ci sono ?

 

Fra le varie classificazioni in cui suddividere le fibre tessili trovo che farlo in base alla natura stessa della materia sia il modo piu’ “primordiale ” per iniziare a prendere confidenza con la fibra.

Le fibre tessili son quelle materie filamentose di origine naturale,artificiale o sintetiche dotate di lunghezza,finezza,flessibilità , elasticità e tenacità in modo da rendere possibile attraverso appropriati processi il FILATO.

Affinche questo avvenga la tenacità dellla fibra deve essere accompagnata da una certa elasticità che permette di resistere alle varie sollecitazioni durante le lavorazioni a cui viene sottoposto il filato.

Classificazione delle fibre tessili

a) Vegetali che possono essere suddivise in

  • seminali (cotone)
  • liberiane o corticali (lino,canapa,juta)
  • dure (agave,cocco,manila)

b) Animali

  • peli (lana , etc)
  • larve (seta)

c) Artificiali

  • cellulosiche (Rayon,viscosa etc)
  • proteiche (fibra di latte etc)

d) Sintetiche

  • poliammidiche (Nylon)
  • poliesteri
  • poliviniliche
  • poliacriliche
  • polipropileniche

Una distinzione molto importante è quella basata sulla lunghezza della fibra :

  • fibre tessili continue , in filamenti o bave, se hanno una lunghezza illimitata (come ad esempio la seta oppure le fibre artificiali e sintetche non tagliate)
  • fibre tessili discontinue , dette anche in fiocco,  la cui lunghezza è limitata (cotone, lana ma anche le fibre sintetiche o artificiali tagliate)

Da questa distinzione il buon”tecnico” decide come utilizzarle e su quali macchinari.

 

Massimo Signori

https://www.facebook.com/MassimoSignori

Quante tipologie di fibre tessili ci sono ?

 

images
Quante tipologie di fibre tessili ci sono ?

 

Foto dettaglio della fibra di cotone che sta per essere raccolta, i maggiori paesi dove vien coltivata questa pianta sono il Nord America, Egitto,Brasile,Cina,Giappone Russia e Africa Equatoriale e tutti quei paesi dal clima caldo e umido.

L’utilizzo di questa fibra di uso comune è indicato per i tessuti di arredamento,abbigliamento , filati cucirini , filati da ricamo e per maglieria .

Uno dei cotoni piu’ pregiati è il Mako’ egiziano.