I filati cardati : Gaelic

Quest’anno , data la tradizione del distretto pratese per il “cardato” abbiamo deciso di presentare due filati cardati prodotti a Prato (Praho in lingua locale).

Se vogliamo semplificare al massimo per definire la differenza fra filati pettinati e cardati dovremo soffermarci sulla lunghezza della fibra.

Infatti per produrre i filati cardati si usano tutte quelle fibre che hanno la fibra corta , una di queste è il cachemire.

Nel distretto pratese il cardato è stato inizialemente prodotto da lana rigenerata.

Si prendevano i famosi “cenci” e grazie prima alla selezione per colore e per fibra degli stessi e , successivamente, sottoposti alla “cardatura” venivano trasformati in fibra pronta per essere filata su appositi macchinari.

Questo non è il caso del filato cardato e bottonato “GAELIC” che proviene da lana vergine ma chissà che in futuro non ci cimenteremo con un classico “pratese” rigenerato.

 Gaelic 11

 

Questi tipi di filati una volta filati sono molto duri e necessitano di speciali trattamenti per ottenere un morbido effetto , ma una volta realizzati hanno una morbidezza e leggerezza senza pari.

1267535_276375339160832_1746053689_o

 

Questo è una capo realizzato da una “maison” di Lana di Catania che gentilmente ci ha inviato la foto. (Rosalinda Scuderi – Per filo e per Segno)

Massimo Signori

Effe Elle srl